giovedì 14 dicembre 2017

Serata Sudamericana @CZ95


Siamo lieti di invitarvi alla SERATA SUDAMERICANA questa domenica 17 dicembre a partire dalle ore 18:00 al Centro Civico Zitelle 95.
L'evento è organizzato dall'associazione LibriLib(e)ri in collaborazione con Circolo Arci Giovani Luigi Nono, ed è parte della rassegna "Altri Mondi", occasioni d'incontro con culture da tutto il mondo.

Alle ore 18:00 concerto dei CANTO LIBRE
Dalle 20:00 cena con specialità sudamericane (e non solo)
Alle 21:00 proiezione del documentario SCIAMANI DELLA BOLIVIA, presentato dall'antropologo Antonio Paolillo.

L'ingresso è libero, è gradito un contributo responsabile per i cibi e bevande.

sabato 9 dicembre 2017

VENERDì 15 DICEMBRE - IMPERDIBILE ASTA!


Tutti a bordooooo! 
Avanti un passo in cabina, che dentro non è vuoto, ma pieno di oggetti e orpelli che sempre avete desiderato contrattare sino all'ultimo centesimo, tesori emersi dalle più impensabili profondità lagunari...

Ahò, a' statece!

martedì 28 novembre 2017

DOMENICA 3 DICEMBRE - GIOCARCI


Siete pronti a sfide all'ultima carta o dado, a formare coalizioni in squadre improbabili, fare lo sgambetto o rubare tutte le tessere al vostro contendente, meditare strategie o improvvisare bluff vincenti? 
Il piacere dei giochi da tavolo, dai 5 ai 99 anni, questa domenica 3 dicembre, si prolungherà dalle 16:00 sino ad orario indefinito... 
Abluxxen, Agricola, Carcassonne, Cartagena, Cittadel, Doble, Downforce, Deception, Hick Hack nel pollaio, Kingdomino, Patchwork, Radio Londra, Spyfall, Tales of Arabian Night, il Verme è tratto, Whitehall Mystery, e molti altri ancora che non avete mai provato prima!
A ristorare gli indomiti giocatori ci saranno zuppe e minestre, che sobbolliranno a lungo senza far perdere la concentrazione.

giovedì 9 novembre 2017

SABATO 11 NOVEMBRE 2017 vi facciamo a polpette



Era ora! 
Finalmente riapre la stagione autunnale del circolo arci LN, vi accoglieremo con una velata minaccia...
Niente da invidiare alla ricetta segreta de La vedova, e nemmeno a quella macabramente nota di Biasio luganegher.
Ma lo giuriamo, non sarà una polpetta avvelenata!

Vi aspettiamo con i vostri preziosi suggerimenti per la programmazione 2017-2018, tra un bicchiere una boccetta ed un saltimbocca (di tofu vegan 😟).


Il termine polpetta compare per la prima volta nella seconda metà del 1400 nel Libro de Arte Coquinaria di Maestro Martino,  all’epoca cuoco del Camerlengo Patriarca di Aquileia.
Ed ecco come il maestro le racconta:
«Per fare polpette di carne de vitello o de altra bona carne in prima togli de la carne magra de la cossa et tagliala in fette longhe et sottili et battile bene sopra un tagliero o tavola con la costa del coltello, et togli sale et finocchio pesto et ponilo sopra la ditta fetta di carne. Dapoi togli de petrosimolo, maiorana et de bon lardo et batti queste cose insieme con un poche de bone spetie, et distendile bene queste cose in la dicta fetta. Dapoi involtela inseme et polla nel speto accocere. Ma non la lassare troppo seccar al focho».
Sembrerebbero più involtini che polpette come le conosciamo oggi, ma il termine era nero su bianco.
Ma qual'è l'origine etimologica della parola polpetta?
Un’ipotesi è che derivi dal francese paupière, in quanto la sua preparazione ricorda le palpebre che si abbassano e si chiudono a proteggere al loro interno l’intingolo (gli occhi). La denominazione polpetta nel corso dei secoli ha indicato svariate preparazioni gastronomiche, tutte riferite alla preparazione di polpa di carne. Per questo motivo l’ipotesi più avvalorata è che derivi da polpa (piccola polpa), perché in origine veniva preparata proprio con la polpa di vitello. C’è anche chi sostiene che derivi dal latino pulpa e abbia a che fare con il gesto di “toccare” (palpare).
Se diamo uno sguardo filosofico al fare polpette, il dividere l'unità nel molteplice per ricomporlo in un'unità successiva potrebbe essere definito da Hegel un passaggio dalla tesi all'antitesi attraverso la sintesi. Gli elementi del molteplice si fondono gli uni con gli altri in prospettiva monista, trasmettendosi reciprocamente sapori e odori, in una corposa sintesi.
Non dobbiamo dimenticare che la polpetta, al di là delle parole con le quali veniva chiamata, affonda le sue radici nell’inventiva e nel gusto popolare. Sono un grande esempio di piatto di recupero degli ingredienti con radici ben salde nella cucina povera. Anzi, è direttamente figlia della cucina povera, quando si combatteva ogni giorno tra la fame e il desiderio del gusto. 
La necessità fa virtù? E allora gli avanzi diventano eccellenza.
 

 
 

martedì 3 ottobre 2017

Esperimenti di musica elettronica per il FESTIVAL LUIGI NONO

Il circolo Arci Giovani Luigi Nono è lieto di prendere parte al FESTIVAL LUIGI NONO ALLA GIUDECCA (5 – 9 Ottobre 2017), un progetto interdisciplinare, da ascoltare e da vedere, dedicato al compositore veneziano Luigi Nono (Venezia 29.01.1924 – 8.5.1990) che ha abitato l’isola gran parte della sua vita.


DOMENICA 8 OTTOBRE dalle ore 15.30 presso la sede del Circolo:

Esperimenti di musica elettronica a partire dalla composizione di Luigi Nono per nastro magnetico Omaggio a Emilio Vedova (1960)

Laboratorio per studenti scuole medie inferiori (durata circa 2 ore)



Partendo da una introduzione sulla musica elettronica ed acustica, verranno sviluppate alcune considerazioni sulla sperimentazione tra suono e pittura; oltre ad una parte di ascolto, si proverà a mettere in musica uno o più disegni, mettendo in relazione una composizione di suoni con segni, colori e intensità.

L'ingresso e la partecipazione sono gratuiti.

venerdì 16 giugno 2017

Tutta mia la città e pausa estiva

Invitiamo le nostre socie e soci, amiche e amici, simpatizzanti, sprizzanti, compagni di merende, sfruttatori di calcetto, artisti a tradimento e loro animali da passeggio a prendere parte alla seconda edizione di "Tutta mia la città: in campo con scugeri e pironi" SABATO 17 GIUGNO dalle 19.
Come lo scorso anno, la manifestazione è promossa dalla Municipalità di Venezia-Murano-Burano e dalle associazioni aderenti, con l'obiettivo di riportare i cittadini nei campi di Venezia attraverso un momento conviviale: riprendersi la città, per una sera (e poi chissà...), in allegria e in buona compagnia. 
In Fondamenta del Ponte Lungo (di fronte alla sede del circolo) vi aspetta una tavola imbandita, ma vige la solita buona regola "porta quello che vuoi trovare". 


Con questa serata ci salutiamo per la consueta pausa estiva del circolo, ma le iniziative fuori dalle nostre stanze non mancano: 

DOMENICA 25 GIUGNO saremo presenti alla Sagranomala di Poveglia, per info dettagliate vedere la pagina dell'associazione Poveglia per tutti!

DALL'8 al 10 SETTEMBRE Giudecca e Sacca Fisola si renderanno teatro dell'ottava edizione del Festival delle Arti, "Sconfinamenti". Sono già aperte le iscrizioni per gli artisti e per il concorso grafico per l'immagine di quest'anno, maggiori info sul sito del Festival.